Discussione:
Memorie di un maratoneta: meno 8
(troppo vecchio per rispondere)
Gert dal pozzo
2005-10-02 22:11:38 UTC
Permalink
Stiamo entrando nel periodo specifico della preparazione, quindi sempre più
kilometri. E' stata una settimana molto dura e ho risentito molto (e forse
troppo, ho paura) il tanto carico dei ultimi 15 giorni.
Passiamo subito al riepilogo:

Km tot: 76

26/09/2005 rigenerante 50'

27/09/2005 Variazioni su RG:
9x1000 poco più lento del RG (4'46-4'39-4'44-4'42-4'41-4'42-4'44-4'44-4'40)
8x1000 veloci (4'17-4'22-4'20-4'18-4'19-4'21-4'21-4'24)

29/09/2005 Ritmo gara con variazioni e progressione:
10K 46'55 + 6k 27'50 (con un 1000 4'28 e un 2000 8'31) + 10k 45'00"

01/10/2005 1h10' rigenerante con 3K salita al 5% in 15'12"

02/102005 Gara di 13,6Km: riscaldamento + 7 Km poi stop per infortunio

Il martedì avevo a che fare con le ripetute con recupero attivo. Prima
dell'allenamento avevo delle sensazioni di fiacchezza, poco carine davvero.
POi sono partito e pur non essendo molto veloce i 1000 venivano bene e
soprattutto recuperavo con facilità. Col senno di poi ho sbagliato
allenamento, dovevo cercare di fare più potenza aerobica con meno Km
complessivi. Infatti gli ultimi 4-5Km sono stati molto molto duri, anche se
poi li ho conclusi tutti in tempi decenti: ma un allenamento del genere non
era il caso lo facessi ancora a 9 settimane dalla maratona, troppo
sfiancante. In ogni caso non sono andato pianissimo quindi non ci sono
rimasto molto male....

Faccio una parentesi dopo questo allenamento: ritengo che siano queste delle
sedute veramente affaticanti , specie per la mente. Superarle aiuta molto ad
avere fiducia nella propria preparazione e nel proprio corpo, e senza quella
non si potrebbe andare avanti. La parte dura è il durante: specie quando si
deve rivaleggiare con il cronometro e/o il cardio.
Quale è uno dei pericoli? Io credo che sia per molti l'ossessione del
cronometro. Sapere che si devono tenere ritmi ben definiti - specie se
alcuni test hanno quantificato grandezze come le soglie aerobiche e
anaerobiche - è uno stress mentale per cui nel caso non si riesca a tenerli
il rischio di accorciare l'allenaemnto per tale deficit psicologico è
notevole. Pensiamo al Km di recupero: sapere che lo si deve correre
velocemente, a un ritmo che si avvicina a quello della maratona, impone di
non rallentare troppo: ma se non si riesce a farlo e tocca rallentare è
facile che prenda uno sconforto tale da mandare tutto alle ortiche. Credo
che per molti possa accadere o stesso anche con il cardio, ossia vedere che
le pulsazioni salgono più del dovuto. Occorre la massima attenzione e
concentrazione in questi allenamenti, è essenziale non badare più di tanto
ai tempi ma alle proprie sensazioni: è ovvio che solo il podista abbastanza
esperto lo può fare ma è essenziale cercare di maturare, oltre che la
sensibilità ai ritmi, anche la sensibilità alla fatica. Gli allenamenti non
sono mai uguali, ci si arriva con carichi diversi, è ovvio che ci si è
spremuti molto non si avrà la brillantezza per reggere certi ritmi: ma io
ritengo che il valore dell'alleanmento resti tutto, e addirittura può essere
ulteriormente più allenante dal lato mentale per l'abitudine che si fa a
correre in condizioni di scarsa brillantezza (d'altronde al 30° Km tanto
freschi non si può essere...). Dato che poi se si arriva stanchi è probabile
che non si abbia il serbatorio di glicogeno pieno è probabile che si abitui
il corpo a correre cercando di utilizzare un pochino di grassi in più.

Il giovedì temevo di subire i postumi delle variazioni del martedì, avevo
programmato questo lungo da farsi in pianura a un ritmo elevato e in lieve
progressione. Clima molto umido e piovigginoso. Parto tranquillo e sento di
non avere nelle gambe la stanchezza del martedì, tutto sommato non aver
avvicinato la zona lattacida mi ha permesso di non affaticare troppo le
gambe, e eanche tutti i Km fatti non mi avevano lasciato segni. Partenza
tranquilla, dicevo, ma non troppo, riesco a veleggiare sui 4'40 senza grossi
problemi con buona facilità e scioltezza. Dopo 10Km decido di fare delle
variazioni di ritmo per non sentire la noia, ecco un mille a ritmo gara
intorno ai 4'30, recupero in scioltezza un paio di Km sui 4050 e poi parto
per un 2000 con la volontà di sciogliere la gamba e spingere un pochetto,
anche per affaticarmi un minimo per il finale. Sento buone sensazioni
nonostante un pochino di stanchezza chiudo i 2000 in 8'31 (4'18 + 4'13),
altro Km in tranquillità e parto per gli ultimi 10Km. Sento ancora la
brillantezza del 2000 che invece di affaticarmi mi hanno dato vivacità,
parto bene (2000 8'56") e reggo fino in fondo chiudendo gli ultimi 10Km in
45' spaccati. Allenamento duro però: mi accorgo che forse ho voglia di
strafare, d'altra parte la domenica non avrei corso causa gara breve e
quindi un allenamento duro e lungo ci voleva.

Sabato 1h10 di rigenerante.... e chi ha voglia di andar piano?!? Almeno un
pochino devo lasciar andare le gambe. Dato che ho sempre fatto poca salita (
i miei tendini protestavano sempre ...) , che la giornata è splendida e
assolatae che le colline mi chiamano a gran voce, mi metto alla prova con un
3000 su una salita varia ma in media sul 5%: alla fine stacco un buon 15'12"
che, con ancora nelle gambe una bella pesantezza, non è per niente male:
tranquillo poi fino a casa.

Quanto alla domenica, ho già scritto nell'altro messaggio.

Il morale, devo dire, è abbastanza a terra. Certo, fosse stato un altro tipo
di infortunio sarei messo ancor peggio invece spero di poter riprendere
abbastanza presto. La prossima settimana sarebbe stato comunque di recupero
quindi non perderò moltissimo in termini di allenamenti importanti. Dovrò
stare attento inoltre a non ingrassare, cosa che mi risulta facilissima nei
periodi di stop. Ma la motivazione c'è ancora, e la voglia di correre più di
prima.
--
Gert dal Pozzo
"..le storie hanno bisogno di circolare e di replicarsi con tutti i mezzi
possibili. Qualsiasi provvedimento cerchi di limitarle sotto questo aspetto
è un attentato contro l'evoluzione della cultura" www.wumingfoundation.com
Paolo Pag.
2005-10-03 07:21:54 UTC
Permalink
Gli zebedei mi giravano, il cielo tramava contro di me, tutti mi remavano
Post by Gert dal pozzo
9x1000 poco più lento del RG (4'46-4'39-4'44-4'42-4'41-4'42-4'44-4'44-4'40)
8x1000 veloci (4'17-4'22-4'20-4'18-4'19-4'21-4'21-4'24)
10K 46'55 + 6k 27'50 (con un 1000 4'28 e un 2000 8'31) + 10k 45'00"
Tra questi due allenamenti, anche una mezz'oretta sola di lento non
riuscivi proprio ad inserirla? A volte è utile (oltre che per mettere
dentro km) anche per "decongestionare" le gambe dalle ripetute del giorno
prima.
Post by Gert dal pozzo
Col senno di poi ho sbagliato
allenamento, dovevo cercare di fare più potenza aerobica con meno Km
complessivi. Infatti gli ultimi 4-5Km sono stati molto molto duri, anche se
poi li ho conclusi tutti in tempi decenti: ma un allenamento del genere non
era il caso lo facessi ancora a 9 settimane dalla maratona, troppo
sfiancante. In ogni caso non sono andato pianissimo quindi non ci sono
rimasto molto male....
Organicamente, IMHO, invece sono e saranno stati molto utili, e non credo
siano stati loro a causarti l'infortunio di ieri.
Post by Gert dal pozzo
Quale è uno dei pericoli? Io credo che sia per molti l'ossessione del
cronometro. Sapere che si devono tenere ritmi ben definiti - specie se
alcuni test hanno quantificato grandezze come le soglie aerobiche e
anaerobiche - è uno stress mentale per cui nel caso non si riesca a tenerli
il rischio di accorciare l'allenaemnto per tale deficit psicologico è
notevole.
Sacrosanta verità (anche se in qualche caso effettivamente non ce n'è...)
Post by Gert dal pozzo
Sabato 1h10 di rigenerante.... e chi ha voglia di andar piano?!?
Averlo fatto invece al venerdì non sarebbe satato meglio?

Fai sapere per la gamba.

Pagliotz.
--
"Questo libro spiega: come si possono bruciare
più grassi guardando la televisione piuttosto che
facendo esercizio fisico..."
Riportato da gasperino2002 (utente di serie Z) su it.sport.atletica
Gert dal pozzo
2005-10-03 08:53:08 UTC
Permalink
Post by Paolo Pag.
A volte è utile (oltre che per mettere
dentro km) anche per "decongestionare" le gambe dalle ripetute del giorno
prima.
quoto
e infatti avevo idea di incastrarla un pò a forza nella giornata, ma
poi sono stato catturato nella ragnatela di un lunghissima e
pallosissima riunione che mi ha tolto sia tempo che energie
Post by Paolo Pag.
Organicamente, IMHO, invece sono e saranno stati molto utili, e non credo
siano stati loro a causarti l'infortunio di ieri.
certo certo
l'aveva programmata in maniera così estensiva perchè tanto sapevo che
la domenica 2/10 avrei corso una gara di 1h circa e quindi la potenza
aerobica l'avrei allenata lì
Post by Paolo Pag.
Averlo fatto invece al venerdì non sarebbe satato meglio?
col senno di poi e visto il problema di ieri forse sì
ma venerdì ero ancora stanchino e niente tempo a dispozione, quindi...

è un problema che quando ero all'università non mi si presentava: se
la domenica volevo gareggiare i lunghissimi li facevo in settimana,
riuscivo a bilanciare meglio le varie sedute
però non si può rimanere studenti a vita...
Micronauta
2005-10-03 12:19:41 UTC
Permalink
Post by Gert dal pozzo
La parte dura è il durante: specie quando si
deve rivaleggiare con il cronometro e/o il cardio.
Quale è uno dei pericoli? Io credo che sia per molti l'ossessione del
cronometro. Sapere che si devono tenere ritmi ben definiti - specie se
alcuni test hanno quantificato grandezze come le soglie aerobiche e
anaerobiche - è uno stress mentale per cui nel caso non si riesca a
tenerli il rischio di accorciare l'allenaemnto per tale deficit
psicologico è notevole.
Già, ricordo la frustrazione quando mi allenavo per le Granfondo
ciclistiche con il cardio. Quell'anno, dopo mesi di allenamenti
sfiancanti, arrivai a giugno stanca e con un bel blocco atrio-ventricolare
al cuore - niente di grave, ma chiaramente dovuto al sovrallenamento. :-\

Da quando corro a piedi il cardio non lo uso più, mi alleno dosando lo
sforzo "a occhio", mi faccio le garette divertendomi (come ieri) e traendo
soddisfazione più dalle sensazioni positive che da freddi dati numerici.
Forse così non diventerò mai una campionessa, ma "scarsa per scarsa"...
meglio essere una scarsa serena, felice e soddisfatta - niente niente alla
fine riuscirò a trarre più benefici così dai miei allenamenti, con meno
stress! ;-)
--
'ciotti.

1971/TO
Look 461 "Granturismo"
Sintesi Moab "Allegra Macchina Da Guerra"

"La giraffa ha il cuore
lontano dai pensieri
si è innamorata ieri
e ancora non lo sa."

questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
rusca_64
2005-10-03 14:38:13 UTC
Permalink
Post by Gert dal pozzo
Stiamo entrando nel periodo specifico della preparazione, quindi sempre più
kilometri. E' stata una settimana molto dura e ho risentito molto (e forse
troppo, ho paura) il tanto carico dei ultimi 15 giorni.
Km tot: 76
26/09/2005 rigenerante 50'
9x1000 poco più lento del RG (4'46-4'39-4'44-4'42-4'41-4'42-4'44-4'44-4'40)
8x1000 veloci (4'17-4'22-4'20-4'18-4'19-4'21-4'21-4'24)
10K 46'55 + 6k 27'50 (con un 1000 4'28 e un 2000 8'31) + 10k 45'00"
01/10/2005 1h10' rigenerante con 3K salita al 5% in 15'12"
02/102005 Gara di 13,6Km: riscaldamento + 7 Km poi stop per infortunio
azzz , che allenamenti !!! picchi duro vero ???
Post by Gert dal pozzo
Il martedì avevo a che fare con le ripetute con recupero attivo. Prima
dell'allenamento avevo delle sensazioni di fiacchezza, poco carine davvero.
ma quando riscontri queste sensazioni vai allo stesso a correre xchè sei
un duro , oppure xchè sai che poi possono sparire ?
Post by Gert dal pozzo
Faccio una parentesi dopo questo allenamento: ritengo che siano queste delle
sedute veramente affaticanti , specie per la mente. Superarle aiuta molto ad
avere fiducia nella propria preparazione e nel proprio corpo, e senza quella
non si potrebbe andare avanti. La parte dura è il durante: specie quando si
deve rivaleggiare con il cronometro e/o il cardio.
e si !! lo dicono in tanti che questi allenamenti sono molto preziosi
dal punto di vista della condizione psicologica !!!
Post by Gert dal pozzo
Quale è uno dei pericoli?
il mio unicamente di non farcela :-))
Post by Gert dal pozzo
Io credo che sia per molti l'ossessione del
cronometro. Sapere che si devono tenere ritmi ben definiti - specie se
alcuni test hanno quantificato grandezze come le soglie aerobiche e
anaerobiche - è uno stress mentale per cui nel caso non si riesca a tenerli
il rischio di accorciare l'allenaemnto per tale deficit psicologico è
notevole.
verissimo !!
Post by Gert dal pozzo
Pensiamo al Km di recupero: sapere che lo si deve correre
velocemente, impone di
Credo che per molti possa accadere o stesso anche con il cardio, ossia
vedere che le pulsazioni salgono più del dovuto. Occorre la massima
attenzione e
concentrazione in questi allenamenti,
beh caro gert , ci vuole anche un bel fisico !!
costanza volontà determazione ...tutto insomma
Post by Gert dal pozzo
Quanto alla domenica, ho già scritto nell'altro messaggio.
ho letto , coraggio dai vedrai che si risolverà !!
Post by Gert dal pozzo
Ma la motivazione c'è ancora, e la voglia di correre più di
prima.
ecco vedi ?

rusca
ciao
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Gert dal pozzo
2005-10-03 20:04:34 UTC
Permalink
Post by rusca_64
azzz , che allenamenti !!! picchi duro vero ???
troppo probabilmente
ho un file excel con grafico annesso che uso per valutare il carico con cui
arrivo nelle varie date, il picco alla fine di settembre era chiaramente
visibile e dovevo stare più attento rispettando di più il principio della
gradualità
insomma, ho idea che il carico abbia giocato un certo ruolo nell'infortunio
Post by rusca_64
ma quando riscontri queste sensazioni vai allo stesso a correre xchè sei
un duro , oppure xchè sai che poi possono sparire ?
conoscendomi so che 3 volte su 4 sono dovute a stanchezza mentale per il
lavoro
se poi vedo che non è aria non ci metto 2 volte a cambiare tipo di seduta,
in genere me ne accorgo già nel riscaldamento o nel primo Km tirato
Post by rusca_64
beh caro gert , ci vuole anche un bel fisico !!
costanza volontà determazione ...tutto insomma
ci vuole inolte gran consapevolezza dei propri limiti
devo dire che con l'esperienza si matura una specie di cronometro interno
che ti permette di tarare lo sforzo con la distanza, altro che cardio o
cronometro
Post by rusca_64
ho letto , coraggio dai vedrai che si risolverà !!
il fisioterapista oggi è stato ottimista (sull'entità, sui tempi ancora non
si esprime), già fatta una seduta di tecar e e ho già dato con una seduta di
stretching in cui non ho avvertito nè dolori, e in cui la gamba malandata si
allunga esattamente come l'altra
--
Gert dal Pozzo
Chi non sa che "Ariel fredda lo sporco e accarezza i colori" non capisce
che siamo peggiorati tanto che te ne vergogni, che Migliorati sono solo
"bambole dei sogni" (Caparezza)
snowhite
2005-10-04 07:05:05 UTC
Permalink
Post by Gert dal pozzo
Stiamo entrando nel periodo specifico della preparazione, quindi sempre più
kilometri. E' stata una settimana molto dura e ho risentito molto (e forse
troppo, ho paura) il tanto carico dei ultimi 15 giorni.
9x1000 poco più lento del RG (4'46-4'39-4'44-4'42-4'41-4'42-4'44-4'44-4'40)
8x1000 veloci (4'17-4'22-4'20-4'18-4'19-4'21-4'21-4'24)
Ciao,
solo per capire ....
a) fare 17 volte i 1000 non e' un allenamento un po' folle ???
b) cosa serve fare le ripetute sui mille piu' lenti del tuo ritmo
gara ? Che cosa allena nello specifico ?

Grazie.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Zilligherta
2005-10-04 07:34:00 UTC
Permalink
Post by snowhite
Ciao,
solo per capire ....
a) fare 17 volte i 1000 non e' un allenamento un po' folle ???
:) no , si poteva iniziare da un 15k facendo sempre 8veloci, gert ha
scelto di puntare sul recupero facendo sempre 8 veloci ma iniziando e
chiudendo col recupero.
Io oggi o domani inizio con questo tipo di lavoro, sono indeciso se
inziare con 5x2000 o con 8x1000 che imho sono più duri ...o almen è più
difficile regolrasi cl ritmo e fare "media"
Post by snowhite
b) cosa serve fare le ripetute sui mille piu' lenti del tuo ritmo
gara ? Che cosa allena nello specifico ?
ALT, i mille veloci sono più veloci del ritmo gara, il recupero è più
lento, la media del lavoro è attorno al ritmo gara.
E' un allenamento di resistenza alla potenza
Post by snowhite
Grazie.
snowhite
2005-10-04 07:55:56 UTC
Permalink
Post by Zilligherta
Post by snowhite
b) cosa serve fare le ripetute sui mille piu' lenti del tuo ritmo
gara ? Che cosa allena nello specifico ?
ALT, i mille veloci sono più veloci del ritmo gara, il recupero è più
lento, la media del lavoro è attorno al ritmo gara.
E' un allenamento di resistenza alla potenza
Ok, ora ho capito ... Come era scritto nel post, avevo inteso che aveva
fatto prima 9x1000 con i tempi piu' lenti del RG, e poi 8x1000 piu'
veloci del RG .... Io , di solito, avendo il mio RG maratona sui 4'30''
al Km. , faccio 8/10 x 1000m. intorno ai 4'00'' al km. con recupero molto
lento intorno ai 5'30'' al Km. Non va bene ?
GRazie e ciao.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Gert dal pozzo
2005-10-04 08:06:12 UTC
Permalink
Post by snowhite
faccio 8/10 x 1000m. intorno ai 4'00'' al km. con recupero molto
lento intorno ai 5'30'' al Km. Non va bene ?
è un allenamento per una gara dai 14 ai 21Km, non per la maratona
per la maratona l'importante non è il tratto veloce ma quello di
recupero, che dovrebbe essere il più vicino possibile al ritmo
maratona
questo perchè si allenano la potenza aerobica ma nella sua forma
estensiva, in pratica è un esercizio di mantenimento della potenza
aerobica e contemporaneamente si allena il corpo a reggere a lungo alti
ritmi e a utilizzare al meglio come energetico il lattato prodotto
Zilligherta
2005-10-04 08:12:00 UTC
Permalink
Post by snowhite
Post by Zilligherta
Post by snowhite
b) cosa serve fare le ripetute sui mille piu' lenti del tuo ritmo
gara ? Che cosa allena nello specifico ?
ALT, i mille veloci sono più veloci del ritmo gara, il recupero è più
lento, la media del lavoro è attorno al ritmo gara.
E' un allenamento di resistenza alla potenza
Ok, ora ho capito ... Come era scritto nel post, avevo inteso che aveva
fatto prima 9x1000 con i tempi piu' lenti del RG, e poi 8x1000 piu'
veloci del RG .... Io , di solito, avendo il mio RG maratona sui 4'30''
al Km. , faccio 8/10 x 1000m. intorno ai 4'00'' al km. con recupero molto
lento intorno ai 5'30'' al Km. Non va bene ?
GRazie e ciao.
Recupero attorno ai 5'30''/km ma su che lunghezza, sempre 1km? Io ho
fatto, con tempi diversi ma con le stesse proposrzioni, un allenamento
simile Nx1000 veloce con recupero 600m lento.

In un mio precedente post [Discorsi a Vanvera] ho espresso la mia
opinione in merito, non so se sbagliato, in sostanza dcevo che sono
allenamenti per la potenza aerobica e per la resistenza alla potenza, in
percentuali diverse, quello ch efai tu è imho più sbilanciato verso la
potenza aerobica e credo più adatto ad una fase iniziale di preparazine
Zilligherta
2005-10-04 07:22:01 UTC
Permalink
Post by Gert dal pozzo
Stiamo entrando nel periodo specifico della preparazione, quindi sempre più
kilometri. E' stata una settimana molto dura e ho risentito molto (e forse
troppo, ho paura) il tanto carico dei ultimi 15 giorni.
Km tot: 76
26/09/2005 rigenerante 50'
9x1000 poco più lento del RG (4'46-4'39-4'44-4'42-4'41-4'42-4'44-4'44-4'40)
8x1000 veloci (4'17-4'22-4'20-4'18-4'19-4'21-4'21-4'24)
Starna scelta ma imho non male, intendo quella di iniziare con il km di
recupero, certo che partire subito con 17km non è poco anzi forse è
troppo. Io inizio oggi o domani a fare recupero attivo.
Post by Gert dal pozzo
10K 46'55 + 6k 27'50 (con un 1000 4'28 e un 2000 8'31) + 10k 45'00"
01/10/2005 1h10' rigenerante con 3K salita al 5% in 15'12"
Bravo, la salita finale è un di più imho utilissimo, per roma, avendo
fatto il primo mese al mio paese (in cima ad una collina) facevo sempre
cosi, per ora mi sono dovuto accontentare di inserire salite in mezzo.
Post by Gert dal pozzo
02/102005 Gara di 13,6Km: riscaldamento + 7 Km poi stop per infortunio
Infortunio? Spero tu abbia usato impropriamente il termine
Post by Gert dal pozzo
Quanto alla domenica, ho già scritto nell'altro messaggio.
Me lo sono perso, potresti o riassumere o fare un copia incolla?

Tieni duro!!!
Gert dal pozzo
2005-10-04 08:07:53 UTC
Permalink
Post by Zilligherta
Starna scelta ma imho non male, intendo quella di iniziare con il km di
recupero
cosa che faccio ogni tanto , avevo paura di partire forte
Post by Zilligherta
Me lo sono perso
3d "ritrovo all'ultimo minuto", sotto3d " la mia gara di oggi"
Zilligherta
2005-10-05 13:36:01 UTC
Permalink
Post by Gert dal pozzo
Stiamo entrando nel periodo specifico della preparazione, quindi sempre più
kilometri. E' stata una settimana molto dura e ho risentito molto (e forse
troppo, ho paura) il tanto carico dei ultimi 15 giorni. Passiamo
Km tot: 76
26/09/2005 rigenerante 50'
27/09/2005 Variazioni su RG: 9x1000 poco più lento del RG
(4'46-4'39-4'44-4'42-4'41-4'42-4'44-4'44-4'40)
8x1000 veloci (4'17-4'22-4'20-4'18-4'19-4'21-4'21-4'24)
Ecco appunto, ho iniziato ieri con la resistenza alla potenza, 15km con
8x1000 recupero 1000, avevo molta paura di cannare i ritmi invece è
andata discretamente, nonostante un forte mal di pancia, sono
addirittura riuscito ad incrementare il ritmo e dei recuperi e dei
veloci negli ultimi km.
Da domenica posso dichiarare iniziato il periodo specifico.
Domenica ho fatto primo lungo con impegno decente, media non esaltante
ma il percorso era:
partenza 610m, 11km circa sino a quota 840, con dei tratti pianeggianti
o leggera discesa, 1km poco più di leggera discesa, 5,5km di salita sino
a 1040m, 6,5km sino a 810m in discesa con deitratti in falsopiano in
salita, 3,5km per salire a 970m e altrettanti per tornare agli 810m.
31km e qualche centinaio di metri.
In sostanza partenza 610m, arrivo 810, gpm 1040m. fico:)
pippo
2005-10-05 19:59:41 UTC
Permalink
Post by Gert dal pozzo
Il morale, devo dire, è abbastanza a terra. Certo, fosse stato un altro tipo
di infortunio sarei messo ancor peggio invece spero di poter riprendere
abbastanza presto. La prossima settimana sarebbe stato comunque di recupero
quindi non perderò moltissimo in termini di allenamenti importanti. Dovrò
stare attento inoltre a non ingrassare, cosa che mi risulta facilissima nei
periodi di stop. Ma la motivazione c'è ancora, e la voglia di correre più di
prima.
Ma alla fine cosa ti ha preso ? e per quanto tempo ti terrà fermo ?

Appropò, hai fatto degli allenamenti da sballo ... forse troppo ...

Ugo
Gert dal pozzo
2005-10-06 06:03:30 UTC
Permalink
Post by pippo
Ma alla fine cosa ti ha preso ? e per quanto tempo ti terrà fermo ?
secondo 2 fisioterapisti che mi hanno visitato in momenti diversi non
ho lesioni muscolari, anzi già dal lunedì riuscivo a fare stretching
della catena muscolare posteriore della gamba incriminata senza
avvertire alcunchè, anzi raggiunge il massimo allungamento prima il
gluteo del bicipite pur se contratto
dice che dovrei mettermi alla prova stasera.... vedremo...
@gabry@
2005-10-06 06:09:41 UTC
Permalink
Post by Gert dal pozzo
secondo 2 fisioterapisti che mi hanno visitato in momenti diversi non
ho lesioni muscolari, anzi già dal lunedì riuscivo a fare stretching
della catena muscolare posteriore della gamba incriminata senza
avvertire alcunchè, anzi raggiunge il massimo allungamento prima il
gluteo del bicipite pur se contratto
dice che dovrei mettermi alla prova stasera.... vedremo...
Un grosso in bocca al lupo per stasera allora Gert...
facci sapere!!!

gabry


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Gert dal pozzo
2005-10-06 06:54:26 UTC
Permalink
Post by @gabry@
Un grosso in bocca al lupo per stasera allora Gert...
crepi cara Gabry

a posteriori come ha già fatto notare il doc è evidente che stavo
andando troppo forte (o meglio, stavo andando troppo forte per quanta
potenza i miei muscoletti potevano esprimere senza aver recuperato
abbastanza da 2 settimane di duro lavoro e così finisco di rispondere
anche a pippo)

Continua a leggere su narkive:
Loading...