Discussione:
Vibram FiveFingers
(troppo vecchio per rispondere)
Sghignazio
2016-01-24 13:49:40 UTC
Permalink
Raw Message
Ciao, volevo dirvi che ho gia' percorso circa 2000 km in sei mesi sulle
mie FiveFingers, modello basico EL-X.
Dopo un primo periodo che e' stato letteralmente un calvario (vesciche,
dolore ai polpacci e quant'altro) adesso non riesco piu' a correre
senza.
Oggi ci ho corso per circa 17 km.
Peccato che le abbia praticamente distrutte ed ora debba ricomprarmene
un altro paio...
Tutto e' nato dopo aver letto il libro "Born to run" di McDougall.
Ho dovuto cambiare stile di corsa, falcata piu' corta e meno
saltellante.
Ora quando guardo un ostacolo lontano non lo vedo piu' saltellare di
fronte a me, ma fluire liscio, come se mi muovessi in linea retta.
Sotto al tallone e alla parte anteriore del piede ho una specie di callo
spesso e giallo.
Contro: il grip su superfici fangose e' praticamente inesistente,
correrci su fondi ghiaiosi e' puro masochismo.
--
S:>>>
GioRgioB
2016-01-25 15:19:23 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Sghignazio
Ciao, volevo dirvi che ho gia' percorso circa 2000 km in sei mesi sulle
mie FiveFingers, modello basico EL-X.
Dopo un primo periodo che e' stato letteralmente un calvario (vesciche,
dolore ai polpacci e quant'altro) adesso non riesco piu' a correre
senza.
Ma la domanda sorge spontanea....PERCHE'?
Usodimare
2016-01-27 10:55:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GioRgioB
http://regressing.deadspin.com/the-scientific-case-against-vibrams-fivefinger-running-1575132888
In america (se ho inteso bene quanto scritto) pare ci sia stata una
class action che ha visto vibram dover rimborsare le scarpe vendute.
Negli anni si sono susseguite verifiche e test che progressivamente
avrebbero ridimensionato i presunti vantaggi pubblicizzati.
....questo se ho ben capito.
Non e' proprio cosi'.

L'articolo, in sostanza, dice che la Vibram e' andata a transazione per
evitare danni di immagine e perche' avrebbe dovuto spendere tantissimi
soldi per commissionare studi che dimostrassero i presunti vantaggi. E'
uno degli effetti collaterali delle class-actions: la paura di perdere e
i danni per le aziende medio-piccole fanno si che siano mediamente
soccombenti di default.

Gli studi cui fa riferimento l'articolo hanno dimostrato l'acqua calda,
ovvero che facendo correre con le five fingers gente che non ci aveva
mai corso si manifestano sul medio-breve periodo dei traumi rispetto a
quelli che corrono con scarpe tradizionali. In pratica esattamente
quello che dicono tutti quelli che le hanno provate.

Non esiste evidenza scientifica dei benefici sul medio-lungo termine, e
per questo la Vibram ha scelto la strada del basso profilo.

Giuseppe
GioRgioB
2016-01-25 15:22:43 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Sghignazio
Ciao, volevo dirvi che ho gia' percorso circa 2000 km in sei mesi sulle
mie FiveFingers, modello basico EL-X.
Dopo un primo periodo che e' stato letteralmente un calvario (vesciche,
dolore ai polpacci e quant'altro) adesso non riesco piu' a correre
....GIUSTO IERI mio cognato aveva ai piedi questi "guanti gommati" e mi
diceva che all'inizio era dura ma ora si era abituato e correva così!
Mi diceva che si corre più sulle punte ma che non sono adatti a sterrati.
....quindi...tornando alla domanda introduttiva....
Perchè dovremmo comperare queste ?scarpe?

Io non vorrei che fossero più che altro il risultato di una bellissima e
valida operazione di marketing o comunque un sistema per distinguersi in
maniera eccentrica.
Pagliotz dal lavoro
2016-01-25 15:53:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GioRgioB
....GIUSTO IERI mio cognato aveva ai piedi questi "guanti gommati" e mi
diceva che all'inizio era dura ma ora si era abituato e correva così!
Mi diceva che si corre più sulle punte ma che non sono adatti a sterrati.
....quindi...tornando alla domanda introduttiva....
Perchè dovremmo comperare queste ?scarpe?
Per correre (almeno su asfalto, anche se ci sono alcuni che sono
riusciti ad adattarsi anche al fuoristrada) in manierta più naturale,
ed avere un piede più tonico? Ti bastano come motivazioni?
Post by GioRgioB
Io non vorrei che fossero più che altro il risultato di una bellissima e
valida operazione di marketing o comunque un sistema per distinguersi in
maniera eccentrica.
Mi sa di no. In entrambi i casi.
--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
GioRgioB
2016-01-26 09:52:26 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pagliotz dal lavoro
Per correre (almeno su asfalto, anche se ci sono alcuni che sono
riusciti ad adattarsi anche al fuoristrada) in manierta più naturale, ed
avere un piede più tonico? Ti bastano come motivazioni?
Ammetto che la tonicità del piede non è mai stata una mia priorità.
Comunque non vedo pechè "correre in modo naturale" debba essere meglio
che non farlo con una scarpa tecnologicamente studiata allo scopo.
Prima di avere un piede più tonico...da quel che leggo sul web....si
passa un calvario di escoriazioni, vesciche e infiammazioni. Infatti
anche quando sei abituato raramente fai le stesse distanza che con una
scarpa running.

Non credo nemmeno che TUTTI possano provare a correre in questo modo.
Come si corre ma anche quanto si pesa credo possano essere determinanti.

In ultima analisi il fare una cosa in modo "naturale" non penso sia un
valore assoluto. Forse va bene con alcuni alimenti o bevande ma per il
resto la tecnologia l'abbiamo perfezionata per migliorare la nostra vita.

Come dire che voglio conquistare il polo nord scalzo e totalmente nudo
perchè così lo faccio in modo "naturale"....*quindi meglio*.


Contesto quindi che nell'attività fisica il "naturale" debba essere per
forza meglio del tecnologico.....quindi il fatto che correre scalzi sia
naturale non mi attizza nemmeno per un po'!



..........
Comunque se ti piace così pacifico che fai bene a farlo.
Pagliotz dal lavoro
2016-01-26 10:21:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GioRgioB
Ammetto che la tonicità del piede non è mai stata una mia priorità.
E' comunque un fattore importante. Non l'unioco, ma comunque
importante.
Post by GioRgioB
Comunque non vedo pechè "correre in modo naturale" debba essere meglio che
non farlo con una scarpa tecnologicamente studiata allo scopo.
Perché la protezione della scarpa non ti fa correre utilizzando muscoli
e tendini del piede in maniera corretta.
Post by GioRgioB
Prima di avere un piede più tonico...da quel che leggo sul web....si passa un
calvario di escoriazioni, vesciche e infiammazioni. Infatti anche quando sei
abituato raramente fai le stesse distanza che con una scarpa running.
Escoriazioni solo se corri a piede nudo da subito. Usa delle minimal o
le FiveFingers, e non ne avrai.
Vesciche non so neppure cosa siano. Ne avrò avuto personalmente una in
tutta la mia carriera 26ennale (nonostante abbia corso per i primi 23
con le scarpe normali), ma capisco che possa essere anche culo.
Infiammazioni ne ho avute di più correndo con le scarpe normali (culo
anche lì?).
Basta la gradualità, e non succede nulla.
Post by GioRgioB
Non credo nemmeno che TUTTI possano provare a correre in questo modo. Come si
corre ma anche quanto si pesa credo possano essere determinanti.
L'unico punto in cui sono IN PARTE d'accordo. Se sei "debole" di
polpaccio o tendine d'Achille, potrebbe essere più problematico
soprattutto all'inizio.
Post by GioRgioB
In ultima analisi il fare una cosa in modo "naturale" non penso sia un valore
assoluto. Forse va bene con alcuni alimenti o bevande ma per il resto la
tecnologia l'abbiamo perfezionata per migliorare la nostra vita.
Lo dici a me, che senza tecnologia non potrei vivere (chiedere ad altri
qui dentreo come ne sia dipendente...)? Ma che c'entra con quello che
dici?
Post by GioRgioB
Come dire che voglio conquistare il polo nord scalzo e totalmente nudo perchè
così lo faccio in modo "naturale"....*quindi meglio*.
Sti trollando o sei serio?
Post by GioRgioB
Contesto quindi che nell'attività fisica il "naturale" debba essere per forza
meglio del tecnologico.....quindi il fatto che correre scalzi sia naturale
non mi attizza nemmeno per un po'!
Pace. Non sono qui per convinverti. Addio.
--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
Usodimare
2016-01-26 11:50:39 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GioRgioB
Ammetto che la tonicità del piede non è mai stata una mia priorità.
E' comunque un fattore importante. Non l'unioco, ma comunque importante.
Secondo me e' fondamentale, non solo importante! Chi non sfrutta
l'elasticita' del piede perde buona parte della spinta e sottopone il
resto della struttura muscolo-scheletrica a sollecitazioni superiori
alla norma.

Cio' premesso, ci sono diversi esercizi appositi per ottenerla senza
dover utilizzare per forza le minimal.

Se mi permettete il paragone, correre con le minimal per ottenere la
tonicita' e' come lasciare un amico a 42km da casa, senza mezzi di
trasporto, con lo scopo di fargli preparare la maratona :)


Conosco una marea di gente che, per esempio, facendo pista lavora in
maniera meticolosa sulla tonicita' del piede, essenziale per quel tipo
di corsa e non solo.

La mia personalissima opinione, pur nel massimo rispetto di chi
intraprende un percorso diverso, e' che le five fingers per molti siano
una scorciatoia rispetto alla preparazione atletica mirata sul piede e
per altri un approccio un po' radical-chic. Chiaro che e' piu'
divertente ottenere il risultato correndo piuttosto che star li' a fare
esercizi in maniera costante e meticolosa, ma e' la stessa cosa? Secondo
me no.

Ripeto, c'e' di tutto un po' nelle motivazioni, come avviene di solito,
ma credo sia importante non far passare il messaggio che correre con le
minimal sia il viatico unico per il paradiso :)

Giuseppe
Pagliotz dal lavoro
2016-01-26 14:10:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Usodimare
Se mi permettete il paragone, correre con le minimal per ottenere la
tonicita' e' come lasciare un amico a 42km da casa, senza mezzi di trasporto,
con lo scopo di fargli preparare la maratona :)
Se mi permetti faccio un paragone migliore (come ho fatto con un altro
di qui, spiegando la differenza tra Telegram e uazzappa): la differenza
che c'è tra correre con le scarpe normali o con le minimal è come
quella tra trombare con il preservativo e trombare senza preservativo
:-)
Post by Usodimare
Ripeto, c'e' di tutto un po' nelle motivazioni, come avviene di solito, ma
credo sia importante non far passare il messaggio che correre con le minimal
sia il viatico unico per il paradiso :)
Assolutamente d'accordissimo!

Pagliotz.
--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
GioRgioB
2016-01-26 15:56:23 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pagliotz dal lavoro
Post by GioRgioB
Ammetto che la tonicità del piede non è mai stata una mia priorità.
Come dire che voglio conquistare il polo nord scalzo e totalmente nudo
perchè così lo faccio in modo "naturale"....*quindi meglio*.
Sti trollando o sei serio?
Non trollo mica. Mica dico che non possa piacere correre a piedi nudi ma
considerarlo di per se buono perchè "è naturale" a mio avviso non è una
motivazione.
Faccio fatica pure a paragonare il correre a piedi scalzi al ciulare
senza preservativo. Io ho i piedini di burro e anche in spiaggia, se la
sabbia è a grani grossi, devo mettere le ciabatte!....mentre si si
tratta di omettere il preservativo grossi FASTIDI non li patisco mica!

Il punto è che la cosa non mi convince!
- Per anni, quando facevo bici, stavo attento alla posizione della sella
e modello dei pedalini perchè diversamente mi si infiammava in ginocchio
sinistro.
- poi sono passato alla corsa a piedi e per anni ho dovuto cambiare
scarpe e modelli perchè mi si spappolava il piede con vesciche folli o
avevo problemi articolare. Ora ho risolto col MIO modello di scarpa
perfetto.

Possibile che tutti i problemi incontrati sia con la bici che con la
corsa fossero solo una mia FISIMA? Tecnica e tecnologia avrei fatto bene
a buttarmele alle spalle e andare via (quasi)scalzo o con il sellino
della saltafaoss?

Io è di questo che critico e metto in dubbio. Che possa essere
divertente e curioso (per alcuni) ci sta. Che si dica apertamente (o si
lasci ad intendere) che alla fine è meglio scalzi che con delle buone
scarpe running proprio non mi convince.

In piena franchezza ritengo che il mercato ogni tanto vada stimolato con
delle novità anche di nicchia come questa. Il mondo del ciclismo è pieno
ogni anno di novità pseudorivoluzionarie che fanno impazzire gli
appassionati. Passano alcune stagioni e poi si dimenticano o comunque
passano in secondo piano.
Post by Pagliotz dal lavoro
Post by GioRgioB
Contesto quindi che nell'attività fisica il "naturale" debba essere
per forza meglio del tecnologico.....quindi il fatto che correre
scalzi sia naturale non mi attizza nemmeno per un po'!
Pace. Non sono qui per convinverti. Addio.
Ma per carità...anche io non pretendo di convincere nessuno! Questo è un
gruppo di discussione e si discute. Mica facciamo a gara a chi ha ragione!
La scarpa minimalista in questione l'ho avuta in mano proprio domenica
(l'ha comperata mio cognato). Per questo sono "caldo" sull'argomento...
Poi il fatto che mio cognato sia un pistola non ha giovato molto
dell'immagine che avevo di quelle scarpe :-)
CMQ ti ringrazio del tuo parere e della tua piccola recensione.
Pedro
2016-01-26 16:23:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GioRgioB
Possibile che tutti i problemi incontrati sia con la bici che con la
corsa fossero solo una mia FISIMA? Tecnica e tecnologia avrei fatto bene
a buttarmele alle spalle e andare via (quasi)scalzo o con il sellino
della saltafaoss?
Io è di questo che critico e metto in dubbio. Che possa essere
divertente e curioso (per alcuni) ci sta. Che si dica apertamente (o si
lasci ad intendere) che alla fine è meglio scalzi che con delle buone
scarpe running proprio non mi convince.
il mondo del running è pieno di gente a cui l'ortopedico aveva praticamente proi
proibito di correre e che ha continuato con successo a farlo "semplicemente" usan
usando scarpe minimaliste e adottando un modo di correre "naturale" e meno trau
traumatico per le strutture ossee e muscolari rispetto a quello "tradizionale".

Se vuoi approfondire, questo è il libro:
Christopher McDougall, Born to Run, Mondadori

gg
Pedro
2016-01-26 14:11:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GioRgioB
Comunque non vedo pechè "correre in modo naturale" debba essere meglio
che non farlo con una scarpa tecnologicamente studiata allo scopo.
se con la scarpa riesci ad avere una postura "naturale", con appoggio di mesopiede
mesopiede, allora va bene. Solo che con le zeppe che hanno le
scarpe "tecnologiche", dove al tallone hai un "tacco di 10-12 mm, può
risultare difficile, se non "innaturale". E atterrando di tallone la schiena
non può far altro che rigraziarti...

gg
VonKappel
2016-02-02 13:30:27 UTC
Permalink
Raw Message
Pedro,
Post by Pedro
Post by GioRgioB
Comunque non vedo pechè "correre in modo naturale" debba essere meglio
che non farlo con una scarpa tecnologicamente studiata allo scopo.
se con la scarpa riesci ad avere una postura "naturale", con appoggio di mesopiede
mesopiede, allora va bene. Solo che con le zeppe che hanno le
scarpe "tecnologiche", dove al tallone hai un "tacco di 10-12 mm, può
risultare difficile, se non "innaturale". E atterrando di tallone la schiena
non può far altro che rigraziarti...
Sono d'accordo che una scarpa con un alto differenziale sia ben poco
incline nell'aiutarti, ma ritengo che molta differenza la faccia anche
la velocita' e il tempo di contatto col suolo.
D'altro canto ci sono ben pochi top runner che corrono con scarpe
minimaliste/barefoot, anche se li' entra in gioco il discorso sponsor.

Altro discorso "delicato" sono le lunghe distanze, dal 30km in su, e
ancor di piu' belle ultra, tipo una 100km.
Ecco, in quest'ultime li' di podisti che corrono con minimal/barefoot
personalmente non ne conosco.
--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
Pedro
2016-01-26 07:56:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GioRgioB
Mi diceva che si corre più sulle punte ma che non sono adatti a ster
sterrati.

solo perché non conosce i modelli per il fuoristrada :-)

gg
Pagliotz dal lavoro
2016-01-26 08:00:19 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pedro
solo perché non conosce i modelli per il fuoristrada :-)
Io ieri sono stato tutto il tempo in adorazione guardando questo
video...

Pagliotz.
--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
Pagliotz dal lavoro
2016-01-26 08:00:41 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pedro
solo perché non conosce i modelli per il fuoristrada :-)
Io ieri sono stato tutto il tempo in adorazione guardando questo video...
Pagliotz.
Sì, vabbè il link...

--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
Pedro
2016-01-26 14:05:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pagliotz dal lavoro
Post by Pedro
solo perché non conosce i modelli per il fuoristrada :-)
Io ieri sono stato tutto il tempo in adorazione guardando questo
video...
Pagliotz.
si, vabbeh! voglio vederlo a piedi nudi su un sentiero un po' più tecnico,
con i sassi al posto del fango e con qualche bella discesa... Io con le Fivefingers
Fivefingers Spyridon sono andato anche sul Grignone, scendendo poi di corsa: a pie
a piedi nudi non mi sarei mai sognato di farlo.
E comunque, no, a piedi nudi io no, nemmeno su asfalto

gg
Pagliotz dal lavoro
2016-01-26 14:27:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pedro
si, vabbeh! voglio vederlo a piedi nudi su un sentiero un po' più tecnico,
con i sassi al posto del fango e con qualche bella discesa...
Certo, ma ammetti che sia un bel vedere comunque già questo :-)
In ogni caso chi fa cerete cose a lungo sviluppa un callo sotto la
pianta del piede mica male...
Post by Pedro
Io con le
Fivefingers Fivefingers Spyridon sono andato anche sul Grignone, scendendo
poi di corsa: a pie a piedi nudi non mi sarei mai sognato di farlo.
E comunque, no, a piedi nudi io no, nemmeno su asfalto
Ma nepopure io MAI a piedi nudi, troppi rischi :-D

Pagliotz.
--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
GioRgioB
2016-01-26 15:58:44 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pedro
si, vabbeh! voglio vederlo a piedi nudi su un sentiero un po' più tecnico,
con i sassi al posto del fango e con qualche bella discesa...
per qualcuno non è n problema!


https://it.wikipedia.org/wiki/Tom_Perry
Gert dal pozzo
2016-02-01 09:18:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pedro
Fivefingers Spyridon sono andato anche sul Grignone
immagino sassi e pietroni aguzzi come se piovesse. ne ho visto uno ieri alla ronda
ghibellina e strabuzzavo gli occhi... e non era neanche sassosissima
piuttosto, immagino su discese dove è facile scivolare abbiano un ottimo grip
GioRgioB
2016-02-01 09:59:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Gert dal pozzo
Post by Pedro
Fivefingers Spyridon sono andato anche sul Grignone
immagino sassi e pietroni aguzzi come se piovesse. ne ho visto uno ieri alla ronda
ghibellina e strabuzzavo gli occhi... e non era neanche sassosissima
piuttosto, immagino su discese dove è facile scivolare abbiano un ottimo grip
Io in montagna con fondi sdrucciolevoli uso queste:

Loading Image...


...sembrerò antiquato ma continuo ad essere convinto che siano meglio.
Le ho usate l'estate scorsa e ARTIGLIANO il terreno in modo
impressionante! Anche con discese di forte pendenza devi solo AVERE FIDUCIA.
Dubito che le FF siano più sicure in simili situazioni.
Pedro
2016-02-03 14:16:48 UTC
Permalink
Raw Message
Post by GioRgioB
http://ecx.images-amazon.com/images/I/81UuIfAJPwL._UX575_.jpg
....sembrerò antiquato ma continuo ad essere convinto che siano meglio.
Le ho usate l'estate scorsa e ARTIGLIANO il terreno in modo
impressionante! Anche con discese di forte pendenza devi solo AVERE FIDUCIA.
Dubito che le FF siano più sicure in simili situazioni.
scarpe da trail ormai ne ho provate un certo numero e mi sento di dire che la
scarpa "da discesa" NON ESISTE. Esiste la tecnica per affrontare bene la
discesa con quasi qualsiasi tipo di scarpa, che è fatta da un misto di fiducia,
velocità e incoscienza. Fiducia nelle proprie capacità perché se hai paura vai
poco lontano. Velocità perché, con qualsiasi fondo, meno appoggi il piede a
terra e meno freni, meno rischi di scivolare. Incoscienza... il sale della
vita... :-), se manca un pizzico di incoscienza saltano anche le due condizioni pr
precedenti!

gg
VonKappel
2016-02-03 14:46:47 UTC
Permalink
Raw Message
Pedro,
Post by Pedro
Post by GioRgioB
http://ecx.images-amazon.com/images/I/81UuIfAJPwL._UX575_.jpg
....sembrerò antiquato ma continuo ad essere convinto che siano meglio.
Le ho usate l'estate scorsa e ARTIGLIANO il terreno in modo
impressionante! Anche con discese di forte pendenza devi solo AVERE FIDUCIA.
Dubito che le FF siano più sicure in simili situazioni.
scarpe da trail ormai ne ho provate un certo numero e mi sento di dire che la
scarpa "da discesa" NON ESISTE. Esiste la tecnica per affrontare bene la
discesa con quasi qualsiasi tipo di scarpa, che è fatta da un misto di fiducia,
velocità e incoscienza. Fiducia nelle proprie capacità perché se hai paura vai
poco lontano. Velocità perché, con qualsiasi fondo, meno appoggi il piede a
terra e meno freni, meno rischi di scivolare. Incoscienza... il sale della
vita... :-), se manca un pizzico di incoscienza saltano anche le due condizioni pr
precedenti!
A proposito di discesisti, ecco un lentone...

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
Pedro
2016-02-03 15:34:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by VonKappel
A proposito di discesisti, ecco un lentone...
http://youtu.be/tQbEaiHPI9k
hai detto nulla! Kilian in discesa ha vinto più di una gara...

Se poi vuoi vedere come si divertono in allenamento:
https://www.facebook.com/salomonrunning/videos/10155417803450346/

gg
GioRgioB
2016-02-05 09:30:02 UTC
Permalink
Raw Message
Post by VonKappel
Pedro,
A proposito di discesisti, ecco un lentone...
http://youtu.be/tQbEaiHPI9k
Bravi sono bravi (anzi...ISSIMI) Io soffro di forte fifa in discesa e
vado piano!
Però noto al secondo 33 il tipo sulla sulla sinistra che pare
leggermente INCLINATO a sinistra.
Mi da l'impressione che vuoi per l'uso di un grandangolo o vuoi PER
DELIBERATA SCELTA di chi ha ripreso il grado di osservazione della
telecamera sia leggermente ruotato per dare maggior impressione di pendenza.
GioRgioB
2016-02-05 09:27:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Pedro
Post by GioRgioB
http://ecx.images-amazon.com/images/I/81UuIfAJPwL._UX575_.jpg
....sembrerò antiquato ma continuo ad essere convinto che siano meglio.
Le ho usate l'estate scorsa e ARTIGLIANO il terreno in modo
impressionante! Anche con discese di forte pendenza devi solo AVERE FIDUCIA.
Dubito che le FF siano più sicure in simili situazioni.
scarpe da trail ormai ne ho provate un certo numero e mi sento di dire che la
scarpa "da discesa" NON ESISTE. Esiste la tecnica per affrontare bene la
discesa con quasi qualsiasi tipo di scarpa,
...di corse in montagna ne ho fatte poche ma mi è capitato di scendere
per terreni in terra battuta e l'artigliatura delle mie scarpe mi ha
aiutato parecchio. Una scarpa liscia non avrebbe fatto altrettanto.
Poi sono sicuro che chi è bravo sia in grado di VOLARE e che
l'artigliatura quindi NON gli serva...ma io sono FIFONE e RAMPARE la
terra mi aiuta parecchio.
GioRgioB
2016-01-27 10:18:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Sghignazio
Ciao, volevo dirvi che ho gia' percorso circa 2000 km in sei mesi sulle
mie FiveFingers, modello basico EL-X.
Dopo un primo periodo che e' stato letteralmente un calvario (vesciche,
Leggevo qui:


http://regressing.deadspin.com/the-scientific-case-against-vibrams-fivefinger-running-1575132888


In america (se ho inteso bene quanto scritto) pare ci sia stata una
class action che ha visto vibram dover rimborsare le scarpe vendute.
Negli anni si sono susseguite verifiche e test che progressivamente
avrebbero ridimensionato i presunti vantaggi pubblicizzati.

....questo se ho ben capito.
Loading...